Settembre

settembre_aaa

Settembre è un mese che da sempre sembra essere stato caricato di aspettative e di propositi. “Settembre, andiamo, è tempo di migrare” diceva, non a caso, Gabriele D’Annunzio ai suoi pastori. Credo che le caratteristiche astronomico-climatiche del nostro emisfero, unite a quelle storico-geografiche dei vari continenti a Nord, si siano fuse con quelle socio-culturali facendo sì che gli uomini attribuissero a questo mese tutta una serie di elementi iniziatici.

Sarà anche per questo che oggi ho deciso di dare inizio alla stesura di questa specie di “manoscritto miniato”, un’opera digitale per rappresentare dei buoni propositi mensili in modalità multimedia. Le informazioni e le buone pratiche stagionali qui presenti, aggiungono probabilmente poco alle informazioni reperibili in rete ma spero abbiano il vantaggio di raccoglierle e metterle a fuoco secondo un’ottica orientata allo sviluppo personale. Una sorta di Frate Indovino psico-bio-energetico 🙂

Buona lettura quindi.

Settembre-Les_Très_Riches_Heures_du_duc_de_Berry_septembre

Questo mese giuro che inizio, anzi che smetto anzi che trovo pace!

Quasi fosse uno scherzo della vita, inizio il 30, ossia alla fine del mese, di questo mese a metà fra due opposti appunto. Mese di svolta, quindi, mese integrativo, mese in equilibrio, mese progettuale, mese ipotetico, Se…ttembre?!

A Settembre iniziano gli obblighi, scuola e lavoro, finiscono le vacanze, finiscono le fragole e iniziano i kaki, si vendemmia, si beve il vino vecchio e si prepara quello nuovo, il sangue di San Gennaro torna liquido e così via…

scolaro

In questo mese, a volte, ho la sensazione che tutto vada in discesa o che, viceversa, tutto sia in salita. Come se fossi arrivato in cima o se avessi toccato il fondo. Sarà che mi sono trasferito da poco, ma di cose da chiudere e aprire, da prendere e lasciare, ce ne sono proprio tante. E’ una sorta di dinamismo in equilibrio, o in cerca di equilibrio. E in tutto questo il meteo mi accompagna mettendomi alla prova, spingendomi a cercare la giusta temperatura, o coprendomi di più o muovendomi di più.  E poi a Settembre c’è l’equinozio, quando la notte si fa equal al giorno!

Giorno e notte, buio e tenebra, per dirla con il Settembre di Venditti, “quando la musica pian piano finirà, come un miracolo poi l’alba nascerà”.

La fine di un inizio, mi fa pensare ad un amore estivo, e tutto sommato anche l’inizio di una fine. Visto da un’altra angolazione Settembre può anche essere l’occasione per smettere di riniziare, come sempre, magari dando inizio ad una convivenza, o per iniziare e smettere, una volta per tutte, come l’inizio di una convivenza d’altronde.

LumacaAnche la gemmologia si allinea con questo sentimento. Pare che la pietra del mese sia lo Zaffiro, simbolo di purezza e forza luminosa, devozione e raccoglimento. Una pietra che eleva l’animo, porta fortuna, protegge dall’invidia e attira il favore divino. Per questo spesso viene donata come anello di fidanzamento, affinché venga portata da una persona fedele e leale.Ottobrate

Oltre al caro Antonello, di cui sopra, numerosi sono i poeti che hanno tratto ispirazione da questo mese. Io ne cito alcune ma sono poche fra le tante che si trovano facilmente in rete. Tutte catturano qualcosa di Settembre…

Ma cos’è allora questo mese di Settembre? Fonti certe affermano che:

– Ha 30 giorni, con April, Giugno e Novembre,

– Il suo nome deriva dal latino september, dove septem, “sette”, identificava la posizione del mese rispetto all’inizio dell’anno che, nell’antica Roma, cominciava a Marzo. Il numero sette (7) è un numero particolare, utilizzato da moltissime culture per rappresentare il tutto e le sue parti.

– Il mese di Settembre è il nono mese del calendario Augusteo, dedicato a Vulcano, dio del fuoco, della lavorazione dei metalli e protettore del focolare. Nell’antica Grecia le festività di questo periodo erano legate invece al culto di Demetra, dea delle messi, la latina Cerere. Un approfondimento merita anche il numero nove (9), che rappresenta la Trinità primordiale, che suddivisa in tre, forma i nove principi su cui si regge il cosmo. Nove sono anche le Sephiroth ebraiche e gli ordini angelici. Graficamente il 9 vuole rappresentare il processo di germinazione esprimendo così la bontà divina che scende sul mondo a fecondare.

– Il giorno 23 del seguente mese, con il passaggio del sole dalla Vergine alla Bilancia, inizia l’Equinozio di Autunno. La parola “equinozio” deriva dal latino e significa “notte uguale”. Come ricordano anche i segni, questo mese è particolarmente preciso, infatti durante l’equinozio il Sole sorge precisamente ad est e tramonta precisamente ad ovest. La lunghezza del dì è esattamente uguale a quella della notte che, metaforicamente parlando, può essere inteso come un periodo in cui le forze della luce e della tenebra sono in perfetto equilibrio. La simbologia dell’equinozio, infatti, rappresenta l’unione e l’alleanza integrata degli opposti, l’“equilibrio degli opposti”. L’unione delle anime e dei cuori allo scopo di realizzare il doppio nel segno dell’amore. All’insegna di questo amore ci si augurano scelte oculate ed equilibrate in tutti i campi, nell’ottica di vivere meglio e di rispettare la natura, che con i suoi cicli, ha sempre da insegnarci.

– Proprio l’equinozio influenzò i calendari di molte culture, per cui Settembre in passato cadeva fra due mesi. Numerosi sono gli esempi, per gli ebrei l’inizio di settembre cadeva in Elùl, dodicesimo e ultimo mese del calendario, e la fine in Tishrì, primo mese cronologico, dove cadono il capodanno, la festa dell’espiazione e quella dei tabernacoli. Per i mussulmani in Rajab, settimo mese del calendario e la fine in Sha’ban, ottavo mese sacro, ove ogni azione ostile è proibita, per i celti in Edrinos, tempo delle sentenze, e la fine in Cantlos, il tempo delle canzoni, e per finire, durante la Rivoluzione Francese, in Fructidor e la fine in Vendémiaire.Foglie

Che fare allora a Settembre con mente, corpo e emozioni? Ecco alcuni miei consigli, ma che dico, evocazioni…

Sett Fr VePartendo dal corpo, direi che la cosa più importante è l’adattamento all’ambiente. In primis l’alimentazione. Sono numerosi i siti su cui potete orientarvi in tal senso. Il primo che ho aperto, Marie Claire, afferma che questo mese è “ricco di alimenti antiossidanti e depurativi come uva, fichi e cicoria”, non fateveli sfuggire quindi!! Poi c’è la fame degli occhi, per quella consiglio delle belle passeggiate pre-autunnali, magari raccogliendo funghi o castagne… Il corpo è anche movimento fisico, che con il tempo è mite, è facile praticare all’aperto. Con passeggiate, footing o jogging, bicicletta, Yoga, Tai chi e via dicendo, il corpo si attiva e non si suda come d’estate, anzi ci si scalda piacevolmente.

Per le emozioni, assaporate l’aria e ricordatevi di respirate profondamente, ogni tanto. L’aria è piacevolmente tiepida e umida. Approfittate anche dei momenti di sole, quando capita fermatevi al sole invece che all’ombra. La temperatura mite e la luce concentrata su di voi, vi accoglierà affettuosamente. Concedetevi anche delle seratine all’aperto, o quasi, con un maglione sulle spalle. Un aperitivo, anche analcolico, delle cenette, una gita, un’oasi del FAI, un week end di massaggi, un’esperienza creativa…

Per la mente, il cambio di ritmo è evidente. Ancora non è tempo di andare in letargo, presto si tratterà di fare scorte, di caricarsi dopo la scarica estiva, ma per ora limitatevi a scegliere cosa tenére e cosa lasciare. Si riprende a lavorare, l’attività va sostenuta ma non tutta insieme. Ricordate che il riscaldamento è importante per la mente e non solo il corpo, visto che siamo un corpo-mente. Ciò non significa che l’attività non sia intensa, ma la progressione è diversa e si sviluppa anche grazie ad un maggior ascolto interno e ad una concentrazione raccolta. Anche la sessualità può cambiare ritmo, magari divertendosi a soffermarsi di più sui preliminari, accarezzarsi con delle foglie che iniziano ad arrossire…

equinozio-autunno

Terminerò con due ultimi allineamenti, o coincidenze, che mi sono capitati proprio in questi ultimi giorni di Settembre. Dall’amore all’amicizia, questi spunti finali si devono a due miei carissimi amici. Una lei e un lui.

Proprio tre giorni fa, una cara amica mi ha segnalato un sito interessante per chi volesse riniziare l’anno lavorativo con maggiore serenità. Si tratta del Blog di Marco Di Giovanni, che prende spunto proprio dalla città di Milano, in cui sono attualmente, per parlare di questo mese, dei suoi possibili effetti e rimedi. IMG-20151001-WA0010

Oggi, invece, volevo mandare una foto ad un caro amico romano, per fargli vedere un angolo della città. Volevo prendere il cartello della ciclabile, visto il suo interesse per l’argomento, e il risultato è stato un toccare con mano gli allineamenti di Settembre. Se lo avessi fatto apposta non ci sarei riuscito, guardare per credere!!

Beh, ce l’ho fatta, ho iniziato il mio calendario.

Un ringraziamento particolare va a Jean de Berry e ai tre fratelli Limbourg, che con il loro “Les tres riches heures du Duc Berry” hanno ispirato il mio lavoro, portandomi a conoscere i libri d’ore, un modo artistico di accompagnare la propria spiritualità.

Annunci

Informazioni su marhhaba

Sono uno psicologo, gestaltista e art counselor, mi occupo principalmente di formazione, sviluppo e comunicazione personale, di gruppo e collettiva, attraverso i metodi della psicologia umanista e dell'educazione attiva. Il mio lavoro è intimo, intermittente e internazionale e ha come obiettivo principale far dialogare le relazioni di tipo mentale, con quelle emotive e fisiche che de-finiscono il nostro essere al mondo. Il risultato è riuscire a ri-vedere le cose in maniera più utile e autentica, e quindi sana. Soy un psicólogo, gestaltista y consultor expresivo. Me ocupo principalmente de formación, desarrollo y comunicación personal, grupal y colectiva, a través de los métodos de la psicología humanista y de la educación activa. Mi trabajo es íntimo, intermitente e internacional y tiene como principal objetivo crear relaciones de diálogo entre lo mental, lo emocional y el corporal, triangulación que de-fine nuestro ser en el mundo. El resultado es la posibilidad de volver a ver las cosas de una manera más útil y auténtica, y por lo tanto saludable. Je suis un psychologue, gestaltiste et conseiller expressif, je m'occupe principalement de la formation, du développement et de la communication personnelle, de groupe et collective, à travers des méthodes de la psychologie et de la éducation active. Mon travail est intime, intermittente et international et a pour objectif principal de créer des relations de dialogue entre le mental, l'émotionnel et le physique, éléments qui de-finissent notre être dans le monde. Le résultat est d'être en mesure de re-voir les choses d'une manière plus utile et authentique, et donc saine.
Questa voce è stata pubblicata in Carnets de voyage, Da Esportare e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...